Via Borgo Mazzini 23, Morciano di Romagna (RN)
CONTATTACI

Categoria: News

Guida a Morciano di Romagna – Cosa visitare

Morciano di Romagna è un paese relativamente recente e di piccole dimensioni, la maggior parte dei luoghi da visitare sono nel territorio circostante a pochi minuti d’auto. In questa guida parlerò solo dei luoghi di interesse raggiungibili a piedi dalla Residenza la Madonnina.

COSA VEDERE:

Abbazia di San Gregorio in Conca:
Fondata attorno al 1060 d.C da San Pier Damiani, monaco benedettino e priore di Fonte Avellana alle pendici del Monte Catria che in quel tempo era in Romagna per operare il rinnovamento monastico su ordine di Enrico III°
Il monastero si trovò subito in possesso di molto territorio attorno a sé, compreso il terreno attorno all’antico Castrum di Morciano ed ebbe un importante ruolo nella creazione di quello che sarebbe stato secoli dopo il territorio di Morciano di Romagna.

Colpo d’Ala:
Una scultura bronzea del noto artista Arnaldo Pomodoro, nato a Morciano. La scultura del Colpo d’Ala è dedicata al pittore futurista Umberto Boccioni, sempre di origini morcianesi.
L’opera è in sospensione in una vasca che funge da specchio creando un effetto visivo sorprendente ed è posta al centro di piazza Boccioni, dedicata appunto al famoso pittore e uno dei luoghi simbolo di Morciano.

TMUB – Temporary Museum Umberto Boccioni:
Il TMUB possiede ben 16 pareti dedicate alla vita e alle opere del grande pittore futurista. Nel percorso del museo viene raccontata la sua storia, i suoi amori ed ovviamente le sue opere. È stata inoltre ricostruita la composizione della sua famiglia, presente a Morciano  già dal 1700 con riferimenti al legame tra Boccioni e Morciano.

Riserva Naturale del Fiume Conca:
A pochi passi dalla Residenza la Madonnina è possibile collegarsi al bellissimo percorso ciclo-pedonale lungo il Fiume Conca. Una strada bianca pianeggiante che percorre tutta la valle fino ad arrivare a Porto Verde di Misano. Perfetto per chi vuole godersi la natura e i bei paesaggi della campagna romagnola senza fare eccessiva fatica. Il percorso è all’interno di un’oasi faunistica dove sono presenti anche punti per bird watching.

DOVE MANGIARE:
A Morciano di Romagna sono presenti molti tipi di ristoranti, bar e pub ed ognuno ha la sua particolarità.

I Dolci Peccati di Max:
I Dolci Peccati di Max è in via Giovanni Pascoli 8. È ottimo sia per colazioni o aperitivi che per mangiare un bel primo sia di carne che di pesce. Il proprietario Manuel usa tutti prodotti di prima qualità e fa anche servizio a domicilio.

Ristorante Il Borgo:
Di fronte la Chiesa nel centro storico di Morciano. Lo consiglio sempre per la vicinanza e per la varietà della scelta. Preparano ottimi piatti di pesce o carne ma è anche pizzeria. Se dovete far mettere d’accordo gusti diversi è il posto giusto.

Trattoria Adriana:
Sotto l’arco di via Aia Pasini. Per chi ama un ambiente ruspante e i sapori forti della Romagna Trattoria Adriana è al caso suo. Consigliatissimi gli strozzapreti pasticciati ma chiedete pure a Doriano, il proprietario e vi saprà sicuramente consigliare.

Controcorrente:
Posizionato in via XXV luglio, di fronte a Piazza Risorgimento. Per chi vuole spendere un po’ di più ma gustarsi specialità di pesce con abbinamenti ricercati e dai colori inconsueti e con magari un bicchiere di vino raffinato.

Falsariga:
In via Bucci 24. La tradizione romagnola incontra il gourmet. Una cornice suggestiva dove gustarsi prodotti locali raccontati con la professionalità e la simpatia tipica del suo Staff.

Morciano di Romagna è il nostro paese, dove siamo cresciti. Speriamo che questa guida possa farvelo amare come lo amiamo noi della Residenza la Madonnina.

Scopri se siamo la casa-vacanze perfetta per te

Anche se la casa è stata costruita nel 1746 Residenza la Madonnina ha iniziato ad essere una Casa Vacanze nel 2016.
In questi anni abbiamo ospitato centinaia di turisti e viaggiatori. Ad alcuni siamo piaciuti, ad alcuni magari no, alcuni sono diventati amici oltre che ospiti. Conoscendo tutte queste persone, parlandoci e vedendo come si rapportano al territorio possiamo dire qual è il genere di viaggiatore a cui piacciamo.

Le caratteristiche dei nostri viaggiatori:

Gli piacciono le case di una volta:
Di certo al nostro turista ideale piacciono le case di una volta. Residenza la Madonnina è una casa di quasi 300 anni, arredata con il gusto delle epoche passate. Tutti gli appartamenti hanno mobili di alto antiquariato, letti con lenzuola ricamate. La nostra intenzione è di far vivere un salto nel “c’era una volta” pur fornendo tutti i comfort moderni.
Ai nostri viaggiatori ideali piacciono le case con travi a vista, mura in pietra, salottini ottocenteschi o antiche stalle dove si respira ancora l’atmosfera della “vèggia” romagnola.

Al mare sì ma non troppo:
Il nostro viaggiatore è una persona a cui piace stare qualche ora al mare ma non tutto il giorno e soprattutto non tutti i giorni della propria vacanza.
Non sono persone che odiano il mare ma non vogliono spendere tutto il loro soggiorno in Romagna sdraiati sulla brandina.
I nostri viaggiatori sanno che il nostro territorio non è solo la Riviera Romagnola e quindi magari vanno in spiaggia una giornata, magari a L’ ultima spiaggia a Cattolica con cui siamo convenzionati ma il giorno dopo preferisce passarlo a visitare altre parti del territorio romagnolo.

È buona forchetta:
Il territorio non si visita soltanto ma lo si può anche assaggiare. Il nostro viaggiatore ama vivere anche un viaggio nei sapori della Romagna, magari con un percorso enogastronomico alla Tenuta del Monsignore o assaggiando i vini della Cantina Enio Ottaviani. Dopo tutto Residenza la Madonnina è al centro della Strada dei Vini e dei Sapori, un percorso enogastronomico lungo tutto la Valle del Conca.
Un viaggiatore che ama spizzicare un po’ in tutto il territorio della Valconca ma che gli piace anche provare i sapori tipici delle Marche.
Spesso il nostro turista si fa un giro per qualche agriturismo o produttore locale e si porta i prodotti tipici nel proprio appartamento dove può farsi una bella cena con le proprie mani con l’aiuto di prodotti enogastronomici d’eccezione.

È curioso:
Il nostro viaggiatore è curioso e vuole imparare sempre cose nuove. Così tra una scampagnata e l’altra gli piace andare a visitare qualche museo, come per esempio il “Museo Fellini” o il “Museo della Linea dei Goti”. Il nostro viaggiatore tipo non ha problemi a spostarsi di qualche chilometro per vedere i mosaici di Ravenna  o il Palazzo Ducale di Urbino o Casa Rossini a Pesaro. Sa che tra la Romagna e le Marche ci sono bellezze artistiche imperdibili e vuole esplorare per imparare cose nuove sulla storia del nostro territorio e d’Italia in generale.

Gli piacciono i parchi tematici:
Al nostro viaggiatore piace anche divertirsi ma sa cosa vuole. Se vuole adrenalina sceglierà di passare una giornata sugli scivoli d’acqua di Aquafan a Riccione o sulle montagne russe a Mirabilandia o nel magico castello di Mago Merlino a Fiabilandia se è una famiglia con bambini piccoli (anche se ci andrei anche io! ) Se vuole farsi un giro dell’ Italia senza spostarsi troppo la sua tappa sarà sicuramente l’ Italia in Miniatura; e se invece preferisce il regno animale allora la sua scelta sarà l’ Acquario di Cattolica oppure Oltremare a Riccione per scoprire i segreti del mare o anche, perché no, il Teatro dell’Aria a Gradara per godersi splendidi spettacoli di falconeria.
Perché il nostro viaggiatore ideale sa che in vacanza ci vuole anche spensieratezza e un po’ di follia per raccogliere più ricordi possibili.

È un amante del trekking e dell’esplorazione:
Il nostro viaggiatore ama l’ozio delle vacanze ma gli piace la natura. Se vuole farsi un giretto veloce e poco impegnativo prende una delle biciclette della Residenza e segue la pista ciclabile attraverso “il parco naturalistico del Fiume Conca” fino a Porto Verde di Misano Adriatico.
Se invece vuole cimentarsi in una passeggiata e nel frattempo imparare qualcosa segue il “percorso trekking a Gemmano della linea gotica” oppure esplora le magnifiche “grotte di Onferno” dove fanno meravigliose visite guidate nel mondo dei pipistrelli.
Il nostro viaggiatore si sposta anche fino a Carpegna e ripercorre le orme di Marco Pantani oppure nel famoso parco del Sasso Simone e Simoncello.

È un fan delle moto e della Moto GP:
Il nostro viaggiatore certe volte arriva in moto nel periodo del “Gran Premio di Misano” e si fa un week-end tra Tavullia nella patria del leggendario Valentino Rossi, Coriano al Museo Marco Simoncelli e ovviamente al Misano World Circuit. Magari ci va in bicicletta, partendo dalla Residenza e passando per il Fiume Conca, in modo da evitare la noia del parcheggiare.

Barbecue a casa e passa la paura:
Il nostro viaggiatore è un grande griglista o almeno si crede tale. A lui basta stare tranquillo con un po’ di vino buono e della buona carne per godersi un bel barbecue tra amici e famigliari. Il nostro turista è contento quando vede che ha a disposizione il giardino della Residenza la Madonnina ed un barbecue tutto per lui per poter soddisfare i suoi desideri di goliardia.
Poi come al solito si dimentica la carbonella ma tranquilli: la diamo noi!

Ma sapete qual è veramente il nostro vero viaggiatore ideale? Quello che sperimenta e che si dona senza pregiudizi.

Buona Vita

Arriva “Cattolica In Fiore”

Dal 28 aprile al 1 maggio Cattolica fiorisce.

La Fiera dei fiori:
È arrivata alla sua 50esima edizione la mostra mercato floreale della Valconca. Un evento che tutta la Romagna aspetta con gioia ogni anno.  Centinaia di espositori di piante e fiori si distribuiranno per il centro cittadino facendo diventare Cattolica una città giardino.
Cattolica in Fiore è una fiera dei fiori che ormai da 50 anni è divenuta punto di riferimento per tutta l’ Italia e non solo per tutto quello che riguarda la compra-vendita di piante ornamentali o da frutto, piante esotiche o decorative per rendere il proprio giardino un posto magnifico.
Noi della Residenza la Madonnina lo consigliamo sempre agli ospiti che ci vengono a trovare a fine aprile perché Cattolica in Fiore è un evento unico nel suo genere.
Sì, perché non è solo uno dei mercati all’aperto più grandi dell’ Emilia-Romagna ma è  anche un luogo in cui vivere una giornata spensierata, tra i colori dei fiori e il profumo delle piante da frutto ma è anche una manifestazione ricca di mostre d’arte, eventi, show cooking e tantissime altre iniziative per farvi passare piacevoli momenti a Cattolica, Regina dell’Adriatico.

Dove dormire vicino a Cattolica:
Cattolica in Fiore è oramai molto conosciuta e attira ogni anno tantissimo pubblico alla ricerca della pianta perfetta per decorare il proprio giardino per la primavera. Ma dove dormire ?
Residenza la Madonnina ospita da anni turisti che vogliono fare un week end rilassante in Romagna e godersi allo stesso tempo le proposte della Riviera Romagnola.
Siamo scelti da chi vuole dormire vicino a Cattolica ma preferisce un appartamento a propria completa disposizione in una cornice storica di metà ‘700.
Di seguito le nostre proposte

Come arrivare e dove parcheggiare a Cattolica:
Cattolica è poco più di 10 minuti dalla Residenza la Madonnina e arrivre alla fiera dei fiori è molto semplice. Basta dirigersi in direzione del casello dell’autostrada Cattolica – San Giovanni – Gabicce e seguire le indicazioni verso Cattolica.
L’evento Cattolica in Fiore si sviluppa interamente nel viale principale in centro. Il nostro consiglio per parcheggiare è di arrivare alla rotonda in cui vi troverete il viale alberato a sinistra. Alla rotonda girare a destra alla prima uscita, in prossimità di un cavalcavia. Superare il cavalcavia e salire la rampa a destra per parcheggiare in prossimità della piscina comunale di Cattolica.
Cattolica in Fiore ha sempre molto pubblico e quindi consigliamo di avere pazienza nel trovare parcheggio o di andare verso l’orario pasti per trovare un po’ meno gente.

La fiera è sempre aperta e gli espositori sono presenti dalla mattina alla sera, quindi suggeriamo di andare senza fretta per poter visitare con calma tutti gli stand floreali e magari fare un aperitivo nei numerosi bar del centro di Cattolica o una cena lungo i viali colorati e profumati dalle piante presenti nella manifestazione perché dopo tutto…. Siamo sempre in Romagna!

Dal 28 aprile al 1 maggio – Cattolica in Fiore a Cattolica
Mostra-Mercato floreale ad entrata gratuita

Un pesce fuor d’acqua a San Gregorio

DAL 5 AL 13 MARZO 2022

Residenza la Madonnina apre le porte alla fantasia con Luca Paroli in arte UnpescefuordAcquaRiccione “oggetti (inutili) creati utilizzando esclusivamente materiali ritrovati”. Queste le parole dell’autore nel descrivere ironicamente l’essenza delle opere che porterà dal 3 a al 13 marzo nelle antiche scuderie della Residenza la Madonnina.
Le creazioni di Paroli sono composte da oggetti dimenticati e ritrovati per caso, oppure no, sul ciglio delle strade, lungo le spiagge d’Italia o nei luoghi più impensati. E se è vero che ogni oggetto racchiude dentro di sé una storia, ogni singola opera di Paroli ne è un insieme e grazie a lui vengono riscoperte e reinventate.
Grazie al solo colpo d’occhio dell’autore oggetti a cui non si da nessuna importanza artistica, come un vecchio ingranaggio o una lamiera contorta, acquistano un valore nuovo, una ritrovata dignità.

Il 12 e 13 marzo si aggiungerà all’esposizione anche TERRA, un collettivo di creativi della ceramica smaltata che presenteranno alcuni dei loro prodotti artigianali.
TERRA è un progetto nato dalla passione di Barbara, Francesco, Giada e Silvana;  un gruppo di amici che con la stessa voglia di sperimentare e di mettersi in gioco degli inizi presentano oggi piccoli tesori da ammirare.
Come dicono loro, “La ceramica è così, non ti molla; e se ti lavi le mani dopo averla lavorata, se ne va solo lo strato superficiale. Dentro però rimane terra fresca che inizia a prendere forma per il prossimo progetto”.

Inoltre, Mar(ia) ida Barbaresco, seguendo il suo obiettivo di importare in Valconca la cultura del marmo bianco, si è offerta di esporre alcuni suoi lavori costituiti di questo nobile materiale. Opere raffigurative che riconducono quasi ad un “arte del silenzio”.

Dopo due anni di chiusura degli eventi a causa del Covid, Residenza la Madonnina torna ad ospitare eventi culturali nella propria suggestiva cornice storica. Divenuta Casa Vacanze da qualche anno Residenza la Madonnina ha dietro di sé quasi 300 anni di storia. Costruita nel 1746 conserva ancora oggi molte delle caratteristiche proprie dell’epoca.
La mostra di UnpescefuordAcquaRiccione e TERRA si terrà nelle scuderie, con le sue mangiatoie perfettamente conservate e pavimentazione originale formata dai sassi levigati del vicino fiume Conca creando un connubio tra la storia di una Morciano dimenticata e quelle raccontate nelle opere degli artisti che saranno ospitati in occasione della millenaria Fiera di San Gregorio.

La mostra è in via Borgo Mazzini 23 a Morciano. Sarà ad entrata libera e gratuita, condizionata ovviamente dalle norme Covid vigenti.

La Poesia d’Amore è tornata… e si trova a Morciano di Romagna

Sabato 10 luglio ore 21 presso Residenza la Madonnina a Morciano di Romagna in via Mazzini 23

Una serata dedicata alla poesia d’amore di Matteo Piraccini. Letture recitate da Valeria Fanzini con sottofondo musicale di Matteo Aluigi.

“Solo due cose, come azzurre stelle” È il titolo, evocativo e delicato, scelto dal poeta Matteo Piraccini per la sua raccolta di rime d’amore fresca di pubblicazione, che sarà presentata nella suggestiva atmosfera del giardino della Residenza La Madonnina di Morciano, una casa storica del 1746 convertita in Casa Vacanze. 

La raccolta di rime amorose, in tutto quaranta poesie che costituiscono un piccolo ma intenso canzoniere di impronta petrarchesca pur nell’assoluta modernità linguistica che lo informa, è corredata da tre prefazioni che ne spiegano ed esaminano la poetica, rivolta al recupero dei capisaldi della poesia classica, come metrica, misura, ritmo, da un monologo introduttivo potentemente sentimentale, da sei pagine di diario e da una canzone d’amore finale.
La raccolta di Piraccini è una prima edizione assoluta ed a tiratura limitata e numerata, frutto di anni di lavoro operato dal poeta con una minuzia e dedizione uniche, tale da far divenire la sua poetica un lavoro di artigianato e Piraccini un intagliatore di parole.

Durante la presentazione del volumetto, gli spettatori potranno godere della presenza, oltre che dell’autore, anche dei due prefatori Igor Lucchi e Raffaele Ferrario, ospiti cesenati della serata e dell’attrice Valeria Fanzini che leggerà alcuni tra sonetti e canzonette presenti nella raccolta, accompagnata dal vivo alla chitarra dall’artista Matteo Aluigi. 

L’intento dell’incontro è infatti quello far vivere allo spettatore un momento di genuina emozione e allo stesso tempo capire meglio la poesia in rima attraverso l’illustrazione delle qualità sia formali che liriche dei versi di Matteo Piraccini, dedicati a una tanto misteriosa quanto assoluta e totalizzante musa ispiratrice, venerata attraverso una ”dichiarazione d’amore ininterrotta,” alla stregua di vera e propria ”erede di Laura.” 

Emblematica la centralità della lacrima sulla copertina (Caterina da Siena, Carlo Dolci 1665) che raffigura in un’immagine il potere evocativo del verso che dà titolo all’opera.

Alla fine della presentazione si potrà conversare amabilmente degustando vino e ciambella del nostro territorio.  

Massaggi Shiatsu alla Residenza La Madonnina

“Staccare la spina”
“Dedicarsi un momento per se”
“Ho bisogno di una pausa”

Quante volte lo abbiamo ripetuto e effettivamente fatto?
Forse questo è il momento giusto.

Cos’è lo Shiatsu di Coppia?
Una lezione pratica assistita della tecnica in versione semplificata; consiste in uno scambio di pressioni manuali, posizioni di scarico lombare e cervicale, indicazioni u
tili per gestire alcune problematiche tensive ( STRESS ) che si possono sempre utilizzare a casa.

L’esperienza si rivolge a un pubblico amatoriale e principiante, non ha finalità professionali.

Il vantaggio di lavorare fra persone confidenti a coppie di amici, parenti o partner, è di superare l’imbarazzo di un contatto sconosciuto; inoltre permette di comprendere come il contatto di una mano, abbia un enorme potere di riequilibrio psico-fisico, condizione che, con le abitudini moderne, stiamo perdendo.
In un contesto naturale (nel giardino della Residenza la Madonnina) fra congiunti (amici, parenti partner) si lavora e si riceve a turni per una durata complessiva di 1 ora e mezza circa.
Non ci sono particolari controindicazioni o limiti di età, il lavoro si svolgerà a terra.

Tutta la sequenza sarà supervisionata e assistita.

E’ necessario un tappetino da yoga e un telo da mare, gel sanificante e mascherina.

GIOVEDI 15 LUGLIO 2021
DALLE ORE 19.00 DURATA COMPLESSIVA 1 ORA E MEZZA
NECESSARIA PRENOTAZIONE

L‘esperienza rispetta le attuali normative Covid19.
Numero massimo di partecipanti 10 persone, poiché l’esperienza si svolgerà in coppia è consigliato presentarsi con un amico, parente, partner.

Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: